Articoli

8 idee per un tè a prova di Instagram

Sarà che in tempi incerti si trova conforto nei piccoli piaceri della vita. Oppure che, con la seconda stagione di Bridgerton in uscita tra un paio di mesi, viene voglia di anticipare l’atmosfera dell’amatissima serie di Shonda Rhimes grazie a una delle tradizioni più british che ci siano. Sta di fatto che il tè delle cinque rischia di soppiantare quello dell’aperitivo, almeno secondo una ricerca sui trend del 2022 condotta da Pinterest, che ha rilevato come l’interesse intorno a questo rituale sia aumentato in modo esponenziale. Quello che sembra attirare di più gli utenti della piattaforma social, che permette di condividere e cercare immagini, è proprio il lato estetico dell’appuntamento pomeridiano. Un momento da celebrare con solennità, che ha le proprie regole: prima di tutto è d’obbligo utilizzare rigorosamente tè sfuso (niente bustine perché la qualità è inferiore) da allungare con latte e dolcificare con zucchero in zollette. Per servirlo, of course, è bene usare il servizio buono, meglio se in argento o porcellana. Qui sotto ecco 8 locali unici e molto fotogenici in cui sorseggiare una tazza del fumante elisir è un momento preso molto sul serio. Luoghi perfetti anche per trovare l’ispirazione giusta per allestire un afternoon tea impeccabile anche nel salotto di casa.  

Trés chic

Dolci che sembrano sculture, create dal celebre chef Cedric Grolet, accompagnano il tè servito nel ristorante Le Dalì, all’interno dell’hotel Le Meurice a Parigi, i cui ambienti sono curati da Philippe Starck. Lo stile è classico e moderno al tempo stesso e il tè è servito in porcellane di Limoges firmate Bernardaud che dal 1863 crea impeccabili servizi per la tavola che mixano tradizione e innovazione.

Stile Bridgerton

Porcellane color pastello, piatti decorati da petali e boccioli, teiere d’argento e un assortimento di sandwich e tortine. Ci si aspetterebbe quasi di vedere arrivare i Duchi di Hastings. Il tè perfetto per i fan della serie firmata Shonda Rhymes è servito all’hotel The Savoy a Londra, che da oltre un secolo accoglie i suoi ospiti nel mitico Thames Foyer.

Botanico

La cornice è quella di un giardino lussureggiante, pieno di fiori, piante e statue di animali esotici. Perché Petersham Nurseries, a Londra, prima di essere una sala da tè è in realtà un fiorista. Ecco perché la bevanda dorata, oltre che essere servita tra bouquet profumati, è accompagnata da stuzzichini decorati da petali e corolle. Un’idea semplice ma d’impatto, facile da ricreare anche a casa ora che molti supermercati vendono boccioli adatti a impreziosire dolci e insalate.

Total Pink

Sketch, a Londra, è forse uno dei locali più instagrammati di sempre. Merito anche della sua tea room tutta rosa, The Gallery, dove il tè pomeridiano viene servito nelle ironiche porcellane disegnate in esclusiva dall’artista David Shrigley e accompagnato da dolci che sembrano usciti dal film Marie Antoinette di Sofia Coppola

Come in Alice nel Paese delle Meraviglie

Rende omaggio alla retrospettiva dedicata al capolavoro di Lewis Carroll in mostra al Victoria & Albert Museum il tè proposto dall’hotel The Franklin London, servito in preziose porcellane e accompagnato da dolcetti ispirati alla Regina di Cuori e al Cappellaio Matto.

Caleidoscopico

Cosa succede quando il rito più inglese che ci sia incontra una delle stiliste simbolo della Swinging London? Semplice, l’atmosfera si tinge di colori accesi e persino i dolci, serviti su vassoi psichedelici, ricordano i modelli di chi ha inventato la minigonna.

Regale

L’afternoon tea servito nella Drawing Room dell’Hotel Brown’s si dice fosse il preferito della Regina Vittoria: per ricreare la stessa atmosfera anche a casa è fondamentale, oltre ad utilizzare vassoi in argento e tazze decorate con motivi floreali, servire sandwich con cetriolo e formaggio alla menta e scones accompagnati da crema e marmellata, come vuole la tradizione iniziata dalla Duchessa di Bedford ben due secoli fa.

Vintage

La sala da tè del The Lanesborough, Céleste, è già di per sé un vero paradiso per instagrammer: merito dei suoi lampadari di cristallo e dei divanetti pastello che decorano il salone sormontato da una grande cupola in vetro. Per rendere la pausa pomeridiana ancora più indimenticabile, l’hotel ha deciso di collaborare con Peggy Porschen, la pasticcera da 500 mila followers famosa per i pasticcini romantici, decorati con glassa e zuccherini rosa, accompagnati da fiori freschi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.