Blog

Body Meets Body Meets Body, il fashion show firmato IED Milano

IED Milano alla MFW Men’s ha presentato sette collezioni tra ricerca e sperimentazione

L’Istituto Europeo di Design (IED) di Milano durante la Fashion Week Men’s ha organizzato una sfilata per mostrare le migliori collezioni di tesi 21/22. Lo show si è tenuto il 19 giugno 2022 presso i Magazzini Generali. Il graduate fashion show è stato intitolato  Body Meets Body Meets Body, per esprimere il contatto ritrovato e rinnovato, espresso nell’incontro fisico dei corpi con gli abiti, degli abiti con il movimento e, soprattutto, dei corpi con i corpi. Le collezioni protagoniste sono state sette e gli outfit proposti sembrava prendessi vita grazie alle performance dei danzatori di Kataklò Athletic Dance Theatre. 

Leggi anche: Filippo Sorcinelli presenta tre nuove e prezione fragranze

Le sette collezioni moda uomo, donna o genderless presentate in passerella sono accomunate da un’ampia ricerca personale e dalla medesima metodologia progettuale, ma si differenziano per l’espressione materica e concettuale della visione dell’individuo, delle sue dinamiche interne e delle sue forme. I neo fashion designer IED autori sono Lorenzo Pezzotta, Luca De Prà, Cecilia Marcedas Ruppert con Ana Laura Espinosa, Michelle Furlanetto, Davide Gabriele, Marinela Djurdj e Lorenzo Attanasio. Olivia Spinelli, Coordinatrice e Creative Director di IED Moda Milano dichiara riguardo allo show: “Con la sfilata-party Body Meets Body Meets Body vogliamo festeggiare il ritorno alla partecipazione, al contatto fisico e all’incontro. Accanto ai modelli e alle modelle, animano le collezioni dei giovani designer i performer di Kataklò, per ricordare che la creatività e il progetto sono cosa viva e che dietro ad ogni outfit c’è il corpo e il movimento”.

IED fashion show

The House is vile – Cecilia Marcedas Ruppert e Ana Laura Espinosa

Crediti Foto: Ufficio Stampa IED Italia Fashion

Scorri la Gallery per scoprire tutte le collezioni:

1_ATLAS – Lorenzo Pezzotta 

Distensione, cristallizzazione e materia sono le parole chiave della collezione, il cui sviluppo verte sulla scelta di fibre dalla spiccata tangibilità: lino, seta e cotone, rielaborate grazie a processi di manipolazione e tinture in capo con pigmenti naturali. Gli outfit assumono una natura sperimentale e destrutturata andando a trascendere il tempo e definendosi archetipo di libertà. L’intento è rappresentare visivamente il “principio di sospensione” e offrire un atlante visuale di una condizione intangibile, tradotta in segni semplici e comprensibili nell’immaginario collettivo.  L’osservatore è qui immerso nella condizione stessa e portato a interrogarsi sullo stato odierno del proprio “Essere”.

IED fashion show

ATLASLorenzo Pezzotta

Crediti Foto: Ufficio Stampa IED Italia Fashion

Leave a Reply

Your email address will not be published.