News

Infermieri incrociano le braccia. Nursind: “ora il Governo ha rotto, domani tutti in Piazza!”.

Sciopero generale degli Infermieri del Nursind domani mattina. Il sindacato: “Draghi e il Governo hanno scocciato, ora tutti in piazza a Roma e nei capoluoghi di regione”.

La mancata erogazione dell’indennità di specificità in manovra, una professione usurante, ma non riconosciuta come tale, una carenza di organico che costringe la categoria a fare i salti mortali, tra turni doppi, riposi saltati e ferie non godute. Gli infermieri dicono basta e incrociano le braccia contro le mancate scelte del Governo: domani, 28 gennaio, si fermano per 24 ore, a partire dalle ore 7, e aderiscono allo sciopero nazionale proclamato dal Nursind.

Manifestazioni e sit in si terranno da Nord a Sud Italia, in tutti i capoluoghi di regione.

A Roma l’appuntamento è in via di San Nicola De’ Cesarini (Largo di Torre Argentina), area pedonale a pochi passi da Palazzo Vidoni, sede del Dipartimento della Funzione Pubblica, dalle ore 10 alle ore 12. È prevista un’azione dimostrativa da parte degli infermieri. A fine manifestazione, una delegazione del Nursind si recherà alla Funzione Pubblica per presentare le sue proposte.

Leave a Reply

Your email address will not be published.