Articoli

Loft di design, un trend che non smette mai di stupire

Sebbene il loft abbia un’ampia pianta aperta, Vanessa ha voluto dare allo spazio un forte senso di intimità, incorporando così numerosi angoli di relax e aree di seduta per ridimensionare l’interno. «Abbiamo avuto molta libertà progettuale e il proprietario si è fidato di noi per creare uno spazio elevato e lussuoso che si sentisse fedele al suo spirito, ma che abbracciasse anche la storia e il passato di questo edificio. Abbiamo restaurato le finestre originali in zinco e riportato in vita bellissimi dettagli architettonici d’epoca che avevano solo bisogno di un occhio nuovo e di un po’ di attenzione. Volevamo che lo spazio avesse un aspetto elegante, ma maschile e delicatamente industriale, sempre in omaggio alle sue origini», rivela la designer. 

Le sofisticate influenze industriali continuano dalle zone giorno alla cucina, dove le scaffalature a muro sono state sospese dal soffitto per accentuare le altezze dello spazio così da creare un riferimento alle ipnotiche finestre di zinco. «Uno degli spazi he preferisco è la terrazza. Volevamo creare un’oasi sul tetto, abbiamo dovuto portare gli ulivi e tutte le nostre piante con una gru gigante in una giornata ventosa! È stata una bella sfida ma ne è valsa la pena», continua Vanessa Alexander.

Leave a Reply

Your email address will not be published.