Articoli

Napoli, una casa nel cuore di Posillipo dal design contemporaneo

Orazio 31 – questo il suo nome – è un appartamento eclettico posto sulla collina più preziosa di Napoli, Posillipo. 100 metri quadri più 30 di terrazzo diventano così il nuovo punto di riferimento per la famiglia di un importante medico estetico italiano che, proprio in città, opera con il suo studio. «L’appartamento ha planimetricamente una forma che protende verso il mare, come la prua di una nave diretta verso Castel dell’Ovo», commenta Alessandro Schetter, architetto dello studio campano Primo Atelier. Qui, tutti gli arredi fissi come ad esempio l’isola della cucina e il grande armadio illuminato, sono stati disegnati e realizzati ad hoc per il progetto in modo sartoriale per le esigenze del committente. Ad esempio ci sono numerosi elementi firmati Tom Dixon che, come sottolinea lo stesso Schetter, «hanno richiesto un duro lavoro in termini di sistemazione». E poi ancora complementi d’arredo come il faretto situato sul controsoffitto di Flos; B&B Italia e molti altri.

Courtesy of Primo Atelier. © Carlo Oriente

Se ci si sposta negli ambienti più intimi e privati della casa, l’accesso alla camera padronale e quello del bagno dedicato agli ospiti, sono infatti nascosti e inglobati all’interno del sistema di armadiatura che segna il perimetro delle aree. La casa è inoltre caratterizzata da un insieme di elementi: materiali caldi e di pietre naturali pregiate che contengono inaspettati elementi tecnologici. «La materia deve trasmettere la propria essenza», commenta l’architetto, «siamo uno studio che lavora con le idee. Non attraverso la forma e la materia ma, attraverso le idee. L’idea è alla base della progettazione dello studio, lavoriamo attraverso un sistema che permette di continuare a raccontare una storia. La propria storia». La promiscuità dei materiali e delle forme regala così al committente una frizzante varietà di sensazioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *