News

OSS licenziata per manomissione nutrizione enterale? Solidarietà alla collega Infermiera coinvolta: “ha fatto bene”.

La lettera di Daniela, Infermiera, riapre la discussione sulle responsabilità degli Operatori Socio Sanitario e sull’abuso di professione infermieristica. A proposito di PEG.

Buongiorno, se così si può dire, dato ciò che tocca leggere.

In merito al caso dell’OSS licenziata per aver manomesso la nutrizione enterale, etc., vorrei solidarizzare con la collega Infermiera coinvolta nel caso, che ora nei guai per l’irresponsabilità dell’OSS di turno improvvisatasi professionista sanitario con conseguenze devastanti.

Quanto ancora dobbiamo sopportare l’insipienza e l’arroganza di questi OSS che non sono capaci di stare al loro posto? Possibile che l’infermiere debba fare il cane da guardia dell’oss per evitare di finire nei guai? Possibile che dobbiamo essere responsabili per tutto ciò che fanno queste figure, che hanno una formazione talmente scarsa da risultare delle mine vaganti? Personalmente mi è capitato più e più volte di rimettere semiseduti dei pazienti respiratori perché gli OSS li avevano lasciati sdraiati dopo l’igiene, compromettendo la loro già scarsa funzione respiratoria, non parliamo poi delle lesioni cutanee non segnalate, di assistiti disfagici alimentati in posizione supina e di tante altre situazioni in cui l’intervento dell’oss, invece di essere “di supporto all’infermiere” è risultato poi invece un aggravio di lavoro per quest’ultimo. Questo caso della PEG rimossa è solo il più grave giunto alle cronache e ovviamente ci rimette l’infermiere che senz’altro stava svolgendo altre incombenze non delegabili.

Ecco il punto: se ci sono mansioni che l’OSS può svolgere in autonomia (cioè mansioni a bassa complessità e ad alta ripetibilità, quindi ovviamente NON la manipolazione di pompe enterali) perché l’infermiere deve essere ritenuto responsabile di ciò che fa l’OSS durante queste mansioni e pure di ciò che fa l’OSS di sua iniziativa?? È ovvio che l’infermiere non avrà detto all’oss di regolare il flusso della NE, per cui l’OSS ha agito irresponsabilmente di sua iniziativa, perché deve andarci di mezzo l’infermiere? Oltre a tutto ciò di cui siamo responsabili per profilo, dobbiamo essere pure responsabili delle teste calde??? Non lo trovo giusto. Già gli infermieri fanno un lavoro complesso per cui hanno un titolo di studio elevato, si assumono responsabilità elevate e percepiscono uno stipendio pressoché identico a quello degli OSS (che però hanno terza media e un anno di corso e zero responsabilità), vogliamo anche farli pagare per le sciocchezze degli operatori non professionisti?? Non mi pare giusto.

Se devo essere responsabile di tizio e Caio allora il lavoro me lo faccio tutto io. Perché se non posso quietare un minuto con la paura che mi facciano dei casini, cosa ce li ho a fare???E a chi dirà: ah, ce l’hai con gli OSS… Si, è così, perché spesso, più che un aiuto per gli infermieri, sono una palla al piede.

Grazie dell’attenzione.

Daniela, infermiera

Leggi anche:

Carmela, OSS: “ci costringono a nutrire i Pazienti con la PEG, ma è responsabilità dell’Infermiere”.

OSS licenziata: manomise nutrizione enterale e sfilò PEG ad un paziente.

Leave a Reply

Your email address will not be published.