News

Riccione. Giulia e Alessia investite e uccise da un treno Alta Velocità. Lo strazio del papà nell’indentificarle

– Advertisement –

AgenPress – Si chiamavano Alessia e Giulia Pisanu le due sorelle di 15 e 16 anni  investite e uccise da un treno Alta Velocità in transito alla stazione di Riccione, in provincia di Rimini, diretto verso Milano.

A lungo le ragazze sono rimaste senza identità. Dopo ore, grazie a un telefonino ritrovato lungo il binario e appartenente a una delle due giovani, gli inquirenti sono riusciti a dare un nome alle vittime: due sorelle di 15 e 17 anni residenti a Castenaso, in provincia di Bologna. La polizia ha rintracciato il padre, Vittorio Pisanu, che si è precipitato a Riccione. E’ arrivato accompagnato da due persone amiche, completamente sotto shock. Straziante sarà l’identificazione dei corpi dilaniati. Doveva essere una serata di divertimento, le due ragazze erano andate in discoteca a Riccione. L’epilogo è dei più tragici.

– Advertisement –

Vivevano con la famiglia a Madonna di Castenaso, in provincia di Bologna, dove il padre ha un’azienda di traslochi. “Ci è arrivata la conferma che non avremmo mai voluto: le due giovani sorelle travolte da un treno a Riccione sono, purtroppo, nostre concittadine. Siamo senza parole davanti a questa tragedia cosi difficile da capire e da accettare e proviamo un dolore incolmabile”, scrive il Comune di Castenaso guidato dal sindaco Carlo Gubellini. “È un grande dolore per tutta la comunità. L’intera comunità di Castenaso si stringe attorno ai genitori, ai familiari, agli amici: Giulia e Alessia, che la terra vi sia lieve. Siete volate via troppo presto”. 

“Una sorella come migliore amica”. Le foto e le immagini della vita passata insieme sono ancora sul profilo Instagram di Giulia, la più grande delle due giovani sorelle.

“A volte credo che mia sorella sia l’unica ragione di vita”, scrive in una foto. Poi i video: mentre la piccola le liscia i capelli, o mentre le porta un regalo. Tutto questo accompagnato da frasi che fanno emergere l’unione tra le due adolescenti: “Che sorella mia sorella”, scriveva Giulia aggiungendo l’emoticon delle due bimbe che si tengono per mano. 17 anni, la più grande, capelli lisci, neri, tatuaggi e qualche piercing.

– Advertisement –

Una ragazza che nei video con Alessia, la più piccola, anche lei capelli lunghi, fa la parte della grande, la sorella maggiore. Sempre insieme, nella vita e sui social, le foto, i video con la musica del cuore, da Tedua a Jack La Furia, Ultimo e Gemitaiz. Poi gli scatti a giugno in Sardegna, in Costa Rei, probabilmente i primi giorni di vacanza dopo la fine della scuola.

– Advertisement –

Leave a Reply

Your email address will not be published.