News

Vaccinissime, al vaglio del legislatore leggi speciali per i non vaccinati

Le Vacinissime sono nell’aria. Le possiamo fiutare, anche indossando una mascherina ffp3 fissata col silicone. Ne parlano, le agognano, arriveranno. In Parlamento sono pronti, i sindaci spingono, i governatori regionali premono. In Campania De Luca li avrebbe già sterminati quei luridi pidocchi no vax, se un polveroso pezzo di carta – ancora – non glielo impedisse. Ma la Costituzione è ormai obsoleta, ha i giorni contati.

Le leggi speciali contro i non vaccinati risolveranno finalmente l’assillo pandemico; le Leggi vaccinissime ci salveranno.

La storia insegna, e ci indica la strada da seguire: sarebbe necessario iniziare dalla soppressione della libertà di stampa, ma essendo l’Italia dietro al Ghana e al Burkina Faso nella classifica mondiale in materia sarebbe tempo sprecato.

Quindi il legislatore, che in futuro sarà vaccinatore, si sta concentrando su alcuni punti necessari per portare avanti la trasformazione dell’ordinamento giuridico della Repubblica italiana nel Regime sanitario.

Le vaccinissime:

  • La Cabina di Regia diventerà la suprema autorità costituzionale, e sarà composta esclusivamente da televirologi di comprovata fede vaccinista.
  • Il diritto di sciopero e manifestazione verrà soppresso e con esso i sindacati. Gli unici sindacati riconosciuti saranno quelli farmaceutici. Le manifestazioni, tuttavia, potranno essere svolte – rigorosamente su impulso istituzionale – per testare l’efficacia di manganelli, lacrimogeni, teaser e idranti; grazie al c.d. emendamento De Luca anche dei lanciafiamme. Le spese mediche saranno comunque a carico dei cittadini fracassati.
  • La Camera dei deputati sarà sostituita dalla Camera dei falsi e delle inoculazioni, la cui composizione e la portata reale dei poteri ne escluderanno i caratteri di effettiva titolarità della rappresentanza nazionale. Non conterà un cazzo insomma.
  • Il governo, invece, non subirà alcuna modifica. Rimarrà il solito minestrone attuale.                                        Sul fronte governativo si renderà tuttavia necessaria l’istituzione di una Commissione speciale per assistere il Ministro Di Maio nel difficile periodo di transizione ordinamentale. (Sono comunque già al lavoro alcuni esperti, per spiegare a Di Maio la differenza tra ISIS e ISS. Le recenti minacce provenienti dal califfato, infatti, hanno gettato il Ministro in uno stato di caos da acronimo che richiederà un lungo periodo di supporto psico-lessicale).

Aspettiamo trepidanti la promulgazione delle Leggi vaccinissime e auguriamo un buon lavoro a da quel bivacco di manipoli, o manipolo di bivacchi – che dir si voglia.

Leggi anchehttps://www.adhocnews.it/tampone-anale-la-commissione-europea-spinge-forte-perche-si-utilizzi/

www.facebook.com/adhocnewsitalia

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Leave a Reply

Your email address will not be published.